Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/giova636/public_html/wp-content/plugins/disqus-conditional-load/disqus-core/lib/api/disqus/url.php:598) in /home/giova636/public_html/wp-content/plugins/sg-cachepress/core/Supercacher/Supercacher_Helper.php on line 46
FINOCCHIO - Miss Freschezza FINOCCHIO - Miss Freschezza

i PRODOTTI

FINOCCHIO

Pianta originaria del bacino del Mediterraneo, dove le forme selvatiche erano già note all’epoca greco-romana; in Italia si trovano tuttora nei luoghi sassosi e soleggiati del sud soprattutto lungo le coste. Il nome foeniculum (diminutivo del latino foenum + fieno) forse allude alle foglie divise in lacinie quasi capilliformi o al fatto che seccandosi la pianta ingiallisce e assomiglia al fieno. I greci lo chiamavano marathon, da cui si pensa derivi il nome Maratona, luogo, forse invaso dal finocchio selvatico, dove avvenne l’omonima battaglia nel 490 a.C. Le varietà attualmente coltivate derivano da decenni di selezioni genetiche che hanno portato negli anni all’aumento della dimensione del grumolo con delle spiccate tonalità di bianco. Il primato della produzione del mondo spetta all’Italia, con una maggiore concentrazione in Puglia che detiene il primato con 5.000 ettari, a seguire Campania con 2.800 ettari, Marche 2.600 ettari, Lazio e Sicilia.

Il finocchio è una pianta ricca di acqua, con poche calorie, che si adatta a essere utilizzato nelle diete ipocaloriche. Risulta essere, inoltre, ricco di fibre, sali minerali e vitamine: in particolare 100 gr di finocchio contengono circa il 7% della quantità giornaliera raccomandata di potassio, il 5% di fosforo e calcio e il 2% di vitamina A. Il finocchio risulta particolarmente interessante a livello nutrizionale, soprattutto grazie al suo elevato contenuto in calcio, potassio, vitamina A e vitamina C. Questi micronutrienti sono essenziali per il nostro benessere e fonte di diversi benefici. Il finocchio, inoltre, contiene un buon quantitativo di polifenoli e in particolare di quercitina, un potente antiossidante con riconosciute proprietà antitumorali, acido rosmarinico, in grado di stimolare gli enzimi coinvolti nella depurazione del fegato e di apigenina, una sostanza con proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antiallergiche e antitumorali.